Hanno ucciso l’uomo ragno

Riceviamo questo racconto e non possiamo che pubblicarlo, buona lettura. Hanno ucciso l’Uomo Ragno, chi sia stato non si sa Forse quelli della mala, forse la pubblicità Hanno ucciso l’Uomo Ragno, non si sa neanche perché Avrà fatto qualche sgarro a qualche industria di caffè Hanno ucciso l’Uomo Ragno – 883 Mi è capitato l’altro…

Mathias Rust e il volo più pazzo di sempre

“I’m glad to be out, I’ve done too much time for what I did. It even wasn’t a color TV” – Junior Allen, il giorno del suo rilascio, dopo aver scontato 35 anni per aver rubato una TV in bianco  nero. Per poco ci cascavo anche io, il primo disco, “The dream of Blue Turtles”,…

Dieci canzoni (+ 4) per cuori infranti

Porque o amor, é a coisa mais triste, quando se desfaz Amor em Paz – Tom Jobin Anni fa conoscevo un tizio che faceva un lavoro piuttosto particolare, almeno all’interno della nostra cerchia di amici (composta per lo più da studenti, a dire il vero). Mentre alcuni di noi avevano, o puntavano più o meno…

Il Poltrobook

Tra gli addetti ai lavori dell’editoria c’è questa battuta che gira: “In Italia ci sono più scrittori che lettori”, e temo che sia vero. Dopo quasi 5 anni dal primo post (“Monkey Man” del 4 gennaio 2014) non posso esimermi da fare il punto della situazione, inteso come raccogliere tutti i miei articoli (oltre 100)…

Tribù bianche perdute

That until there no longer First class and second class citizens of any nation Until the color of a man’s skin Is of no more significance than the color of his eyes Me say war War – Bob Marley   Lo scorso Natale ho deciso di regalare a mia figlia un test del DNA, non…

Cinque pezzi facili

C’è un vecchio film con Jack Nicholson, si intitola “Cinque pezzi facili”, è il solito dramma concettoso anni ’70, con il disagio della borghesia e tutto il resto, con tutti personaggi assolutamente anni ’70, inclusa la ragazza patita dell’ambiente, che in un’introduzione di Vieri Razzini su RAI3 veniva descritto come l’unica fuori moda, troppo legata…

14 canzoni per l’Estate (più 2)

Con le tue mani di carta per avvolgere altre mani normali Con l’idiota in giardino ad isolare le tue rose migliori col tuo freddo di montagna e il divieto di sudare e più niente per poterti vergognare. Com’è che non riesci più a volare.   Canzone per l’Estate – Fabrizio de Andrè Mia figlia alza…

Arrivederci, amica fragile.

And when you’re a million light years away and you think less of me every day I’ll remember the way the sun would run across your face how i wish time would stand still for another day. A Million light years – Micah P. Hinson Conosco questo silenzio, questo gusto di piombo che senti in…